L’Italia è green: le azioni sostenibili dei cittadini crescono del 10%

Riciclare, fare la raccolta differenziata, evitare di sprecare cibo e spegnere le luci quando non servono: sono i primi quattro comportamenti green adottati con maggior frequenza dagli italiani. A stilare questa classifica delle azione ecoresponsabili è Scenari, che ha analizzato le abitudini dei nostri connazionali in merito alle tematiche ambientali. In generale la ricerca mette in luce una crescente sensibilità e una grande attenzione da parte degli italiani verso tutto ciò che riguarda l’ambiente e la sua salvaguardia. È in atto una vera e propria presa di coscienza collettiva, attraverso cui, ogni giorno, si compiono azioni che garantiscono uno sviluppo sostenibile. Queste azioni influenzano positivamente gli italiani, tanto è vero che dal 2020 a oggi diventa sempre più rilevante compiere azioni sostenibili. L’aumento di circa il 10% delle sane abitudini giornaliere ci mostrano uno scenario nel quale gli italiani sono sempre più inclini al cambiamento.

I principali comportamenti sostenibili 

In prima battuta, l’analisi mostra che gli italiani sono attenti a riciclare il più possibile: questa abitudine è condivisa dal 69,2% dei nostri connazionali, ma soprattutto è in aumento (+3%) rispetto all’analoga rilevazione del 2020. In seconda posizione della classifica dei comportamenti eco c’è Fare la raccolta differenziata dei rifiuti (67,4%, la stessa percentuale dell’anno scorso) e in terza Evitare di sprecare cibo (64,3%, +5% sul 2020). A seguire le azioni maggiormente praticate in ottica green sono Spegnere le luci quando non servono, Ridurre l’uso della plastica, Evitare sprechi alimentari, Ridurre il consumo di acqua, Usare riscaldamento e condizionatori solo quando necessario, Usare lampadine a risparmio energetico e Consumare prodotti di stagione. 

La mentalità della sostenibilità

Per gli italiani queste azioni, possono sembrare “elementari” eppure nel loro piccolo contribuiscono in qualche modo a salvaguardare l’ambiente. Un recente report, a cura della Bocconi di Milano, afferma che la “mentalità della sostenibilità” è oggi un modo di pensare e di essere che deriva da una più ampia comprensione delle dinamiche ambientali e dalla conseguente scelta che scaturisce in ognuno di noi, ma soprattutto nelle azioni che si compiono per il proprio bene e quello degli altri. Non sorprende quindi che tra i comportamenti green che hanno registrato una maggiore crescita in questo ultimo anno ci siano anche Fare gesti di solidarietà a favore di chi ne ha bisogno (+11), Fare donazioni ad organizzazioni no profit (+10%), Fare volontariato (+9%), Consumare più prodotti a base vegetale al posto di prodotti a base animale (+ 9), Acquistare prodotti del mercato equo e solidale (+8%), Bere l’acqua del rubinetto invece dell’acqua minerale (+ 8%).