Ecco perché Milano si candida ad accogliere l’EMA, l’Agenzia Europea del Farmaco

Potrebbe essere Milano la metropoli che ospiterà la base dell’EMA,l’Agenzia Europea del Farmaco. Le motivazioni di questa candidatura, che premia la città della Madonnina, sono ben spiegate dal Prof. Silvio Garattini, noto scienziato e direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano: “Con uno dei migliori ambienti di ricerca e business in Europa, ottimi collegamenti con l’Europa e il mondo, uno stile di vita vivace e internazionalmente apprezzato, nonché ottime condizioni per un trasferimento facile ed efficace, Milano è pronta ad ospitare l’EMA”.

I motivi identificati per la scelta di Milano quale sede per garantire la continuità delle attività dell’EMA durante la fase di transizione post-Brexit sono ben sette, e testimoniano la capacità attrattiva e organizzativa del capoluogo lombardo.

Trasferimento facile

L’EMA sarà ospitata  presso il “Pirelli Building”, edificio di proprietà dello Stato. Durante la fase di trasferimento, il personale dell’EMA sarà assistito da un centro di supporto dedicato e di nuova istituzione. Inoltre, gli oltre 250 voli aerei a settimana con Londra rendono agevoli i viaggi del personale pendolare.

Tre aeroporti, ferrovie e strade per l’Europa

Tre grandi aeroporti servono Milano (Malpensa, Linate e Bergamo) con 1.300 collegamenti settimanali verso 27 capitali e metropoli europee. Per non parlare dell’ottima rete ferroviaria e autostradale.

Ricettività che non teme confronti

Milano ha una capacità ricettiva di circa 100.000 posti letto e e 17.400 ristoranti e bar: un’offerta ampliata e ulteriormente qualificata in occasione di Expo2015.

Innovazione e internazionalizzazione

Il personale che arriverà a Milano troverà a disposizione una rete completa di scuole internazionali, diciotto università e accademie d’arte e un’ampia rete di istituti di ricerca pubblici e privati. Inoltre, l’Italia vanta la seconda più grande industria farmaceutica in Europa in termini di volumi di produzione, il 60% dei quali si trovano nell’area metropolitana di Milano.

Connessioni con l’Unione Europea

Il Centro Comune di Ricerca (Joint Research Centre – JRC), la Direzione Generale della scienza e della conoscenza della Commissione europea, si trova a Ispra, a soli 50 chilometri a nord di Milano. A Parma c’è la sede dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA). Ci sarebbero quindi tre organismi scientifici e di ricerca dell’UE a 200 km l’uno dall’altro.

Italian style

Milano vanta una qualità della vita altissima, dall’efficienza del sistema sanitario nazionale fino alla qualità della cucina e all’ottima rete di trasporti pubblici, car e bike sharing compresi.

Capitale del business

Milano è leader nei servizi finanziari e bancari, di ingegneria, comunicazione, produzione manifatturiera, energia e ricerca di base e applicata, oltre che la capitale del design e della moda. Circa 3.600 multinazionali hanno scelto il capoluogo lombardo come base in Italia.

 

CondivisioneShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn