Month: gennaio 2018

Amazon scommette sui messaggi pubblicitari e sull’aumento dei loro ricavi

Che la pubblicità sia l’anima del commercio deve essere un teorema che ha convinto pure i più alti vertici di Amazon. Il colosso mondiale dei portali di e-commerce, infatti, ha appena annunciato il lancio di Amazon Publisher Services (APS) Trasparent Ad Marketplace nel Regno Unito, Germania, Francia, Spagna e anche in Italia.

Di cosa si tratta e a chi è rivolto il servizio?

La novità introdotta da Amazon vuole offrire ai “proprietari di contenuti digitali e agli sviluppatori di app una soluzione server-to-server header bidding basata sul cloud, che li aiuta ad aumentare i loro ricavi pubblicitari, migliorando l’esperienza utente con un più veloce caricamento delle pagine. Trasparent Ad Marketplace (TAM) consente una maggiore concorrenza per gli spazi pubblicitari degli inserzionisti con un’asta imparziale in cui tutti gli inserzionisti competono allo stesso livello, l’offerta più alta vince sempre, e gli inserzionisti hanno visibilità su ogni offerta” recita un comunicato diffuso da Amazon. TAM (Trasparent Ad Marketplace) esegue tutte le attività di header bidding da una singola call dalla pagina – l’asta avviene su cloud. “Gli inserzionisti integrano TAM una tantum, dopo di che possono rapidamente attivare ulteriori SSP senza modificare codice o toccare l’ad server. Questo elimina il carico di lavoro e allo stesso  tempo crea maggiori opportunità per le SSPs di competere per gli spazi pubblicitari” precisa la nota.

Trasparenza, semplicità ed esperienza utente le parole d’ordine

“Quando abbiamo iniziato con l’header bidding, diversi anni fa, abbiamo capito rapidamente come il fatto di spostare la ad call su cloud offrisse chiari vantaggi per inserzionisti e utenti, oltre a dare agli inserzionisti piena visibilità su chi sta facendo un’offerta sui loro spazi pubblicitari, chi sta vincendo, e perché” ha spiegato Matt Battles, Vice Presidente, Advertising Technology ad Amazon. “Abbiamo sviluppato Amazon Publisher Services e il nostro Trasparent Ad Marketplace su principi fondamentali di trasparenza, semplicità e una migliore esperienza utente,e questo continua ad essere il nostro obiettivo per l’espansione in Europa”.

Due anni di esperienza negli Usa

Amazon Publisher Services è stato lanciato negli Stati Uniti nel dicembre 2016 come evoluzione dell’integrazione header bidding che Amazon mantiene da più di quattro anni su web, mobile e video. Tra i vantaggi del servizio, Amazon sottolinea anche la trasparenza dei costi: “Amazon Publisher Services non fa pagare agli inserzionisti nessuna percentuale o canone mensile. Le SSP pagano un nominale CPM di $0,01 per ad servito” fa sapere il colosso del web.